Alex Aldo Buosi Presidente della zona C per l’anno lionistico 2016/17

passaggiomartellolignano2016-2017Dopo la brillante annata da presidente del Lions Club di Lignano Sabbiadoro costellata da numerose iniziative interessanti e coinvolgenti che sarebbe troppo lungo elencare (oltre alle tradizionali “Serata di Solidarietà”, “Giornata della Vendemmia”, “Festa di Natale”, progetto “Martina”, “Poster per la pace”, ecc …vale la pena citare, fra le altre: la visita all’EXPO di Milano, l’importante convegno sul “Cyberbullismo” dello scorso aprile a Latisana, la cospicua donazione alla parrocchia di Lignano per il rifacimento dell’organo, in ricordo anche dell’indimenticabile socio fondatore del Club Enrico Bocus nel I° anniversario della sua scomparsa, ed altre ancora) il Past-Presidente del Club geom. Alex Aldo Buosi è stato nominato dal Governatore Distrettuale Gianni Dovier, Presidente della Zona C. – A lui vanno gli auguri più calorosi di buon lavoro.

convegnobullismolatisana2016

“convegno sul cyberbullismo” a Latisana (tavolo dei relatori, il presidente del club Buosi con l’assessore prov.le Battaglia e il sindaco di Latisana Benigno)

Annunci

Notizie dal Lions Club di Lignano

Enrico Bocus

Enrico Bocus

Passato il primo momento di grande commozione e di turbamento per la morte di Enrico Bocus, socio fondatore del Lions Club di Lignano: un Lion impareggiabile, ben conosciuto e stimato nel mondo lionistico anche oltre i confini distrettuali, autentico interprete del “We Serve”, una persona speciale ed un vero leader nel settore dell’ospitalità turistica, il Club ha ripreso l’attività già programmata.

LcLignanoPulmino2015Infatti domenica 7 giugno dopo la Messa delle h.11, con una breve cerimonia velata da un palpabile senso di tristezza per la scomparsa dell’amico Bocus avvenuta pochi giorni prima, Ezio Simonin ha concluso il suo brillante e positivo mandato di presidente del Club per l’annata 2014-15 consegnando le chiavi di un nuovo pulmino, frutto della raccolta fondi organizzata nel corso dell’anno dai soci del Club, al Parroco di Latisana in sostituzione di quello ormai inservibile per le esigenze della comunità.

martelloLignano2015Da segnalare poi, che sabato 27 giugno, nel corso di una bella serata conviviale in un noto locale di Aprilia Marittima, si è tenuta la tradizionale cerimonia del “Passaggio del Martello” da Ezio Simonin al neo-presidente Alex Buosi. Durante la serata, che ha visto fra i graditi ospiti anche il vice Governatore Gianni Dovier con signora ed i sindaci di Lignano Luca Fanotto e di Latisana Salvatore Benigno, è avvenuto l’ingresso nel Club di quattro nuovi soci: Sigliende Bocus, Pierfrancesco Bocus, Stefania Dazzan Bocus e Lucio Bergamasco. E’ un avvenimento molto significativo perché la famiglia Bocus viene a dare continuità nel mondo lionistico alla grande figura di Enrico che ci ha da poco lasciati.

Ventisettesima Serata di Solidarieta a Lignano Sabbiadoro

Anche quest’estate il Lions Club di Lignano Sabbiadoro intende offrire al pubblico di turisti e di “aficionados” che ogni anno affollano l’Arena Alpe Adria, alcune ore di allegria e sano divertimento all’insegna della solidarietà e del soccorso ai
bisognosi. Infatti,

giovedi’ 24 luglio alle h. 20,45
presso l’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro
avrà luogo la tradizionale
SERATA DI SOLIDARIETA’

giunta, quest’anno, alla ventisettesima edizione. Presentati dal simpatico e brillante Michele Cupitò si alterneranno sul palco artisti conosciuti ed apprezzati che si esibiranno gratuitamente dimostrando la loro sensibilità verso le iniziative
benefiche promosse dal Lions Club di Lignano Sabbiadoro.
L’ingresso allo spettacolo è libero e gratuito. Le eventuali, spontanee offerte raccolte verranno destinate, in particolare a due iniziative di solidarietà:

  •   Sostegno di alcune iniziative di soccorso “diretto”, di concerto con la “Caritas” e con i servizi sociali locali, a famiglie bisognose di Lignano Sabbiadoro e di Latisana che stanno vivendo periodi di grave difficoltà economica.
  •   Sostegno alle ricerche, coordinate dal prof. Giannino Del Sal ricercatore di fama internazionale dell’università di Trieste, mirate a sviluppare la conoscenza dei meccanismi molecolari che permettono l’insorgere del tumore, soprattutto al seno, e per migliorare gli strumenti a contrasto utilizzati nella pratica clinica.

Come ogni anno, al termine dello spettacolo è previsto, per tutti gli spettatori, un rinfresco offerto dai soci del Lions Club di Lignano con il generoso contributo di varie aziende operanti sul territorio.

Vi aspettiamo numerosi !

Il presidente del Lions Club Lignano Sabbiadoro
Ezio Simonin

Attività del Lions Club di Lignano Sabbiadoro a maggio 2014

Una monumentale stele di Giorgio Celiberti donata al comune di Lignano.

SteleCelibertiLignanoE’ da pochi giorni che nella centralissima piazza San Giovanni Bosco di Lignano, a pochi passi dal duomo, fa bella figura di sé una monumentale stele metallica alta tre metri e tutta istoriata dai magici, enigmatici “segni” di Giorgio Celiberti, illustre artista friulano. Quest’importante e prestigiosa opera d’arte, che viene ad arricchire ed abbellire il cuore della città, è stata donata dai soci del Lions Club nel corso di una affollata cerimonia pubblica tenutasi domenica 25 maggio che ha visto la partecipazione delle massime Autorità distrettuali: il Governatore Anna Dessy Zanazzo, i Vice Governatori Guido Repetti e Massud Mir Monsef, il Presidente di Zona Romano Jus, di Autorità civili con il sindaco avv. Luca Fanotto, l’ass.re Massimo Brini e religiose con il parroco don Angelo Fabris che ha poi impartito la benedizione all’opera. “Oggi è un giorno molto importante per noi soci del Lions Club e per la Comunità di Lignano e siamo molto orgogliosi e soddisfatti per questa iniziativa che ora vede il suo atto finale” ha così iniziato il suo discorso Carmen Biason, presidente del Club per continuare poi ”…ai piedi della stele c’è una scritta: We serve (noi serviamo) – non c’è futuro senza solidarietà. Concetti che contengono la sintesi del lionismo”.

SteleCelibertiLCLignanoHa poi tracciato una breve storia del Lions International illustrando sinteticamente le iniziative di solidarietà in atto a livello mondiale e quelle di maggior rilievo promosse e portate a buon fine dal Club di Lignano. Ed ha concluso facendo riferimento ad un pensiero espresso da un Past Governatore di alcuni anni fa “…noi Lions dobbiamo “fare bene il bene”… ma, qualche volta, occorre anche farlo sapere agli altri, a coloro che non conoscono chi sono i Lions. Noi di Lignano, senza tanto clamore, senza tanta pubblicità, operando in silenzio abbiamo cercato, da oltre 40 anni, e stiamo cercando anche ora di essere sempre utili al prossimo nello spirito del “we serve”. E perciò questa cerimonia – ha concluso la presidente – non è e non vuol essere una forma di autocelebrazione ma solo un segno tangibile della nostra presenza e del nostro amore per il territorio che oggi si concretizza nel dono di un’opera di grande valenza artistica creata dal Maestro Giorgio Celiberti a cui vanno i più sentiti ringraziamenti uniti a quelli indirizzati a chi ha collaborato alla sua collocazione: l’arch.Bravin, il geom.Buosi, Lorenzo Zanelli che ha donato la “base” in marmo con l’iscrizione, l’impresa Cicuttin e l’amministrazione comunale di Lignano.”

I Lions di Lignano incontrano i “gemelli” di Wien Gloriette ed i Lions di Kronach.

GemellaggioLCLignanoL’altro importante avvenimento di maggio è stato l’incontro di tre giorni trascorsi a Lignano con i Lions gemelli di Wien Gloriette e dei Lions di Kronach (Baviera). Per gli ospiti austriaci e tedeschi è stata una parentesi vacanziera molto gradita in cui si sono molto divertiti ed hanno apprezzato la nostra ospitalità. Questo, in breve, il programma attuato: Giovedì 29 maggio: arrivo a Lignano, accoglienza e aperitivo di benvenuto;
venerdì 30 maggio: gita in barca nella laguna di Marano con pranzo di pesce nei casoni e in serata “cena di gala” al Grand Hotel Playa;
sabato 31 maggio: gita a Venezia percorrendo in barca la “litoranea veneta”;
domenica 1 giugno: sosta presso le famose cantine “Lorenzonetto” per un brindisi finale di saluto e poi rientro in Austria e Germania.

E’ stata un ‘occasione di incontro e di rafforzamento dei rapporti di conoscenza e di amicizia fra i Club molto ben riuscito, sotto l’attenta regia e la squisita ospitalità del nostro “mitico” socio Enrico Bocus e di sua moglie Sieglinde. Nell’occasione sono state gettate le basi per una nostra prossima visita a Vienna ed un gemellaggio anche con il Club di Kronach.

G.G. – giugno 2014

Pasquetta: tutti alla diga del Vajont

I Lions Clubs della Zona C del Distretto 108TA2 – Italy organizzano un service che vuole offrire ai soci dei Club della Zona, familiari ed amici, la possibilità di trascorrere una giornata di relax insieme e nel contempo di riflettere su quanto può succedere, ed è accaduto, per umana per lo meno insipienza; infine, ci permetterà di destinare parte della quota di partecipazione (tutto ciò che non spenderemo) alla nostra fondazione LCIF.

21 aprile 2014
“Pasquetta:
tutti alla diga del Vajont”

Il programma prevede:

  • h. 8.20 Partenza dall’ “Hotel Ristorante Alla Botte” di Portogruaro; chi vorrà potrà salire a Villotta (h. 8.40) e a Pordenone (h. 8.50). Il viaggio avverrà su un comodo pullman di 63 posti, precorrendo l’autostrada sino a Pian di Vedoia quindi con percorso prevalentemente autostradale.
  • h. 9.40 Incontro con i Sindaci di Erto e Casso e di Vajont
    con visita da loro guidata alla diga.
  • h. 11.15 Visita al Centro Parco Naturale Regionale delle Dolomiti Friulane di Erto e CassoMostre “Vajont: immagini e memorie” e “La catastrofe del Vajont uno spazio della memoria“;
  • h. 13.00 Pranzo.
  • h. 15.00 Passeggiata centro storico di Erto (per chi lo vorrà servizio di navetta per visita a Casso a 2 Km).
  • h. 17.00 Partenza per il rientro, con fermata a Fortogna (arrivo a Portogruaro previsto per le ore 18.30).

La quota di partecipazione per rimborso spese e donazione LCIF è di Euro 45,00.
Ciascun Club raccoglie le adesioni e i versamenti delle quote di partecipazione.
Le adesioni dovranno essere confermate da ciascun Club per martedì 15 p.v., mentre le quote di partecipazione saranno consegnate da un responsabile per ciascun Club lo stesso 21 aprile.

Iscrivetevi telefonando ai segretari di Club

Il vero motore del progresso

I Lions Clubs di Concordia Sagittaria, Lignano Sabbiadoro, Medio Tagliamento, Portogruaro e San Michele al Tagliamento-BibioneConvegno organizzano il Convegno:

“Il vero motore del progresso tecnologico, industriale e civile è la scoperta scientifica”

Sabato 12 aprile 2014 alle 0re 10.00

presso la sala “Ruffino Turranio”
di Concordia Sagittaria

PROGRAMMA

Saluto e presentazione
Moderatore: Dott. Beppe Gioia
Vice capo-redattore RAI 3

INTERVENTO DEL

Prof. Antonino Zichichi
Fisico e divulgatore scientifico attivo nel campo della fisica delle particelle elementari.
Professore emerito del dipartimento di fisica superiore dell’Università di Bologna.

La manifestazione è aperta alla cittadinanza

Qui puoi scaricare la locandina dell’evento

Relazione sull’incontro

Organizzato dai Lions del distretto 108TA2 zona C (LC Concordia Sagittaria, Lignano Sabbiadoro, Medio Tagliamento, Portogruaro e San Michele al Tagliamento-Bibione ) sabato 12 aprile alle h 10.00 presso la sala “Rufino Turranio” (gentilmente concessa dal parroco don Livio Corazza, socio Lions) a Concordia Sagittaria si è tenuto il tanto atteso incontro con il Prof. Zichichi dal titolo “Il vero motore del progresso tecnologico industriale e civile è la scoperta scientifica“.

All’incontro han dato il patrocinio la Regione Veneto, la Provincia di Venezia, i Comuni di Concordia Sagittaria, Portogruaro, Annone Veneto, Gruaro, Pramaggiore, Fossalta di Portogruaro, Teglio Veneto, Lignano e San Michele al Tagliamento.

Del numerosissimo pubblico facevano parte due classi superiori dell’istituto onnicomprensivo “Rufino Turranio” con insegnanti e dirigente dr. Roberto Barbuio.

Autorità Lions presenti il Presidente Centro Studi dr. Stefano Camurri Piloni; il vice governatore Mir Mossef Massud; mentre tra quelle non Lions l’Europarlamentare on. Sergio Berlato, il sindaco di Portogruaro A. Bertoncello; l’Assessore del  Comune Teglio Veneto Mara Geremia e del Comune San Michele Morsanutto.

Il titolo faceva pensare alla trattazione di un argomento, di primo acchito, apparentemente tecnico. Nulla di più errato: nella silenziosa attenzione del pubblico partendo dalle prime millenarie esperienze umane e dalla teoria dell’evoluzione (della quale non esiste prova quale equazione matematica) il discorso dell’eminente relatore progressivamente ha introdotto gli ascoltatori nell’universo subnucleare che soggiace ai principi di una Logica Rigorosa Matematica (negarla è negare la Scienza) e da questa al Trascendente.

Da Galilei (padre delle prime leggi fisiche “impronte del Creatore”) a Einstein (religione ebrea) a Maxwell e Plank (teorici della fisica moderna e dell’infinitamente piccolo, credenti), non vi è stata scoperta scientifica che poteva o metta in dubbio l’esistenza divina; non vi è contrapposizione tra scienza e fede; ma se cercassimo Dio con la Logica ne faremmo un teorema matematico. Se c’è Logica deve esserci l’Autore.

Ed una volta spenta la “candela nucleare Sole” per chi si sofferma alla sola Logica Rigorosa non vi sarebbe che il nulla: un credo nel nulla. Per i credenti invece, una volta spenta la candela Sole, essi continueranno a esistere nella sfera Trascendentale.

Al termine, dopo che il pubblico si era “stretto” attorno il relatore e dopo l’omaggio di un’eccellente libro fotografico sul paesaggio e fauna della laguna veneta (autore Paolo Toffoli) non vi è stato tempo per domande dovendo il prof. Zichichi imbarcarsi a Venezia per raggiungere Ginevra.

Inviato da Roberto Zanutto

Imparare ad Ascoltare

Convegno

Imparare ad Ascoltare,
Ascoltare per Imparare

Sabato 5 aprile 2014
San Vito al Tagliamento
AUDITORIUM CENTRO CIVICO
Via Olivio Manfrin
Ingresso libero

Convegno Imparare Ad Ascolare Per ImparareEvento organizzato
dal Lions Club Medio Tagliamento
con il sostegno e la collaborazione dei Lions Club
della Zona C del Lions District 108TA2 Italy

Sempre più spesso si sente oggi ripetere che bambini e ragazzi non sanno più ascoltare e a sottolineare questa difficoltà sono soprattutto educatori e genitori.
Il tema è di grande rilevanza: migliorare la qualità dell’ascolto significa infatti non solo intervenire in modo decisivo sulla capacità di apprendimento dei ragazzi in età scolare, ma anche in generale produrre significativi cambiamenti nella qualità delle relazioni umane. Ma quali strumenti e quali percorsi utilizzare?
Questo incontro si propone di analizzare lo stato attuale delle conoscenze, di portare delle riflessioni e di individuare strategie praticabili.
Promotori dell’iniziativa sono l’associazione sanvitese no profit “Polaris Amici del Libro Parlato” e il Lions Club Medio Tagliamento, da sempre attento e aperto alle diverse tematiche di rilevanza sociale.
A conferma di questa vocazione il Convegno si pone sulla scia di due precedenti appuntamenti realizzati con grande successo: nell’ottobre 2008 l’evento “Disturbi specifici dell’apprendimento. La dislessia. Rete di interventi” e di seguito nell’aprile 2011 l’incontro sul tema “Dislessia. Ora legge nazionale. Nuove sfide. Disabili e anziani. Il ruolo dell’audiolibro”, entrambi a cura del Lions Club Medio Tagliamento e del Comitato Libro Parlato San Vito.

Programma

Ore 8.30 Registrazione
Ore 9.00 Presentazione
Saluto delle autorità
Ore 9.15 Dott. Felix SAGRILLO
Il valore della voce umana nei processi di cura e promozione del benessere
Ore 10.00 Dott. Concetto CAMPO
Ascolto, apprendimento e comportamento
Ore 10.45 Coffee break
Ore 11.00 Dott. Andrea MARINI
Meccanismi cognitivi e neurobiologici dell’ascolto
Ore 11.45 Dott. ssa Elena FLAUGNACCO
Come motivare i ragazzi ad apprendere attraverso l’ascolto
Ore 12.30 Dibattito
Ore 13.00 Conclusione lavori della mattinata
___________    Pranzo
Ore 14.30 Tavola rotonda. Esperienze sul territorio
Interverranno i relatori della mattina assieme a:
Paola BRIEDA, Renzo DEL CONT, Roberta GARLATTI,
Elena ROCCO, Lino RONCALI, Elci VIDA
A seguire Coro Manos Blancos del Friuli con i Piccoli e giovani cantori di Rauscedo
Ispirato all’esperienza venezuelana, il Coro Manos Blancas del Friuli è un coro gestuale che si affianca a un coro vocale: bambini e ragazzi perlopiù impossibilitati a cantare interpretano la musica con un movimento coreografico che viene posto in
risalto dall’uso di guanti bianchi

Coordinatore
Gian Paolo GIRELLI
Già caposervizio giornalista della Rai a Trieste

Relatori

Dott.ssa
Paola BRIEDA
Responsabile Dislessia Comitato “Libro Parlato” San Vito
Dott.
Concetto CAMPO
Psicologo, specializzato in audio-psico-fonologia sotto la supervisione del professore Tomatis, con il quale ha collaborato a Parigi. Svolge attività professionale con il metodo in diverse città italiane.
Ing.
Renzo DEL CONT
Consulente tecnico per i non vedenti del “Centro Internazionale Libro Parlato di Feltre””
Dott.ssa
Elena FLAUGNACCO
Psicologa specialista in neuropsicologia, ricercatrice al Centro per la Salute del Bambino di Trieste; docente a contratto con l’Università degli Studi di Trieste e il Conservatorio di Musica “Cesare Pollini” di Padova.
Dott.ssa
Roberta GARLATTI
Bibliotecaria. Referente Regionale AIB progetto
“Nati per Leggere”.
Dott.
Andrea MARINI
Ricercatore in Psicologia generale Università di Udine (corso di Psicologia del Linguaggio e Neurolinguistica). Docente di Linguistica generale e applicata al corso di laurea in Logopedia dell’Università degli Studi di Roma
“Tor Vergata”.
Dott.ssa
Elena ROCCO
Ricercatrice al Dipartimento di Economia e Dir. Aziendale Università di Venezia, ideatrice di Radio Magica, prima webradio per bambini e ragazzi.
Dott.
Lino RONCALI
Consigliere “Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre”, responsabile Dislessia e rapporti con le scuole.
Dott.
Felix SAGRILLO
Ricercatore nel campo della psicolinguistica. Specializzato in psicologia del linguaggio a Londra. Ha tenuto numerosi corsi e seminari in Italia ed all’estero sulla comunicazione nella cultura d’impresa.
Dott.
Elci VIDA
Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo di San Vito al Tagliamento.
___________________

Segreteria Organizzativa
Edi Azzano, Andrea Canzian, Claudio Castellari, Albarosa Catelan, Franca Da Cortà,  Giovanni Di Tommaso, Luigino Margheritta, Tiziano Susanna.
Segreteria scientifica
Lino Roncali, Paola Brieda, Roberta Calchera.
Riferimenti telefonici per informazioni:
Cell. 392 6054999 – 348 8011917
Per ogni informazione ed invio prenotazioni e iscrizioni utilizzare il seguente recapito mail: convegno.ascolto@virgilio.it

CONSIGLIAMO di prenotare la partecipazione all’evento entro il 3 aprile 2014 per permettere la predisposizione e la consegna del certificato di partecipazione lo stesso giorno del meeting.
Qui puoi scaricare (attenzione i file vengono scaricati nella directory di default del vostro computer):

Immagine di copertina: Bertolucci Carlo - Tra ascolto e silenzio (2010) - olio su tela cm 130x200

Presentazione

Presentazione


Saluto del Presidente del Lions Club Medio Tagliamento

Saluto del Presidente del Lions Club Medio Tagliamento


Introduzione al Convegno

Introduzione al Convegno


Felix Sagrillo

Felix Sagrillo


Concetto Campo

Concetto Campo


Andrea Marini

Andrea Marini


Elena Flaugnacco

Elena Flaugnacco


Pubblico in sala

Pubblico in sala


Tavola rotonda: Esperienza sul territorio

Tavola rotonda: Esperienza sul territorio


Saluti Finali

Saluti Finali